Qual è la potenza di una smerigliatrice?

Qualunque tipologia di smerigliatrice tu scelga, è importante valutarne la potenza. Solo in questo modo potrai davvero essere sicuro di portarti a casa un prodotto in linea con le tue esigenze d’uso.

Potenza prima di tutto

Il mercato propone ovviamente diversi tipi di modelli di smerigliatrice. In generale, la potenza media va fra i 600 e i 2200 watt. Insomma, un range molto ampio nel quale sicuramente potrai trovare il modello adatto alle tue esigenze d’uso. Va sottolineato che puntare per il modello più potente non significa automaticamente portarsi a casa quello migliore che il mercato offre.

Come tutti gli utensili per le lavorazioni pesanti, infatti, solo il modello in linea con le tue idee rappresenta l smerigliatrice migliore. Ovviamente se hai intenzione di procedere a lavorazioni molto lunghe o comunque di usare frequentemente la tua smerigliatrice, è consigliabile valutare un modello il cui motore sia in grado di sopportare un utilizzo simile. Differentemente, rischieresti di mandare in cortocircuito la tua smerigliatrice, e di rovinarla per sempre.

Altro fattore da non trascurare è la tipologia di materiali su cui andrai a lavorare con la tua nuova smerigliatrice la potenza del motore dovrà di conseguenza essere direttamente proporzionati alla durezza dei materiali su cui andrai a lavorare più di frequente.

Anche la lama è molto importante. In genere puoi contare sull’azione di diversi dischi. I più usati sono quelli diamantati, poiché’ si prestano facilmente a varie operazioni di taglio. Per un-azione abrasiva leggera consigliamo invece i dischi telati. Per un’abrasione più decisa, invece, dovresti usare le mole abrasive.

In genere questi dischi sono realizzati con delle miscele particolari di resine. Di conseguenza hanno una data di scadenza che va rispettata, ed oltre la quale non è ovviamente consigliato procedere all’utilizzo

Prima di acquistare la tua nuova smerigliatrice, è bene valutarne la potenza ed altre importanti impostazioni di taglio.

Leggi anche: Quali sono gli accessori di una macchina per sottovuoto?