Quali sono le prestazioni dello scanner di una stampante multifunzione?

Una stampante multifunzione, come il nome suggerisce, offre anche altre proprietà. Fra queste vi è lo scanner, utile per digitalizzare tutti i tuoi documenti cartacei!

Scanner sempre pronto!

Gli scanner integrati in ogni stampante multifunzione moderna godono generalmente di una qualità media. Ciò significa che sono dotati di una buona risoluzione. Nei modelli più avanzati di stampante multifunzione è presente anche un feeder automatico (detto ADF), che permette allo scanner di lavorare in modo autonomo evitando di introdurre manualmente le pagine una per volta.

La risoluzione da scegliere varia in base all’uso che farai della tua stampante multifunzione e del suo scanner. Per semplici documenti di testo basta una risoluzione bassa da 600 DPI o meno. Per fotografie o immagini, invece, consigliamo una risoluzione maggiore.

La risoluzione più comunemente supportata dalle stampanti multifunzione è di 1200 x 1200 DPI, ma nei modelli di fascia più alta è supportata anche la 1200 x 2400 DPI. Ovviamente il prezzo tenderà a variare, ma lo standard più comune è ormai di 1200 x 1200 DPI.

Da non sottovalutare anche la velocità dello scanner presente all’interno della tua stampante multifunzione! Essa indica il numero di scansioni che il macchinario può effettuare nell’arco di un minuto, ed è influenzata dalla risoluzione di scansione. Anche la presenza del feeder automatico può rendere questo processo notevolmente più veloce.

In genere il numero di scansioni al minuto, in macchinari con feeder automatico, oscilla fra le 10 e le 25 pagine. Se stai cercando prestazioni più elevate, ti consigliamo allora di prendere in considerazione una stampante multifunzione dotata di scanner che arrivi a scansionare anche ben 30 pagine al minuto!

Per molti consumatori, lo scanner è un elemento fondamentale della stampante multifunzione. Per questo esso va scelto con cura, analizzando le proprie esigenze d’uso e non sottovalutando nessuna caratteristica tecnica!

Come scegliere un buon tablet – L’Hardware